27/09/14 Blog

Bilancio di previsione 2014

Il bilancio di previsione dell’anno in corso, a fronte delle elezioni tenutesi il 25/05, è stato approvato durante la seduta del Consiglio Comunale del 24/07 ed ha impegnato la nuova amministrazione nella stesura di un documento in cui la gestione contabile si è dimostrata difficile a causa delle incertezze sui trasferimenti statali, rendendo complicata la progettualità amministrativa a breve e medio termine.

La redazione del bilancio è stata resa ancora più difficile dalle continue evoluzioni delle norme nazionali in materia di trasferimenti, spesso comunicate in corso d’opera.
I Comuni sono infatti costretti ad operare nell’incertezza dei trasferimenti locali, che nel breve, incidono sensibilmente sulla possibilità di effettuare investimenti e rischiano di penalizzare la qualità dei servizi.

Il principale elemento di criticità è stato il minor trasferimento da parte dello Stato, legato all’abolizione dell’IMU prima casa che per il nostro Comune si attesta in una decurtazione di circa € 638.000,00 pari al 46,46% del totale dei trasferimenti Statali.

Un vincolo ulteriore è stato determinato dalla straordinarietà dell’approvazione del bilancio previsionale nel mese di Luglio, che ha reso incomprimibile parte della spesa, legittimamente già effettuata per consentire il funzionamento dell’Ente.
Per far fronte al mancato versamento da parte dello Stato, e mantenere i servizi per i cittadini, prima di rimodulare la fiscalità, è stato rivisto il volume delle spese totali, cercando di mantenere la funzionalità dei servizi e salvaguardando alcuni settori ritenuti prioritari.

E’ importante comprendere quanto i continui tagli esercitati dallo Stato a danno dei Comuni snaturino il ruolo degli Enti locali che, per essere in grado di fornire ai cittadini servizi di qualità al passo con i tempi, sono ridotti al ruolo di meri esattori.

L’Ente locale, inoltre, deve sopperire alle necessità di altri soggetti che non dipendono strettamente dal Comune. A tal proposito, l’indirizzo dell’amministrazione è stato quello di confermare le risorse in ambito socio-educativo, rispondendo positivamente alla richiesta delle ore di sostegno per la scuola primaria e secondaria di primo grado, incrementando le risorse per la qualificazione dell’offerta formativa.
Si è provveduto ad acquistare una considerevole quantità di arredi per rinnovare le aule scolastiche.

foto arredi scuola media

Sempre in ambito educativo sono stati acquistati giochi e nuovi arredi per l’Asilo nido Girotondo.

Foto-gioco-asilo-nido-Girotondo

In un’ottica di riorganizzazione del personale e di estensione di nuovi servizi ai cittadini, si è deciso di destinare una figura specifica per l’apertura di un apposito sportello sociale, la quale si occuperà, tra l’altro, della redazione dell’ISEE, della stampa dei referti medici e della prenotazione del trasporto per anziani e disabili.

In materia di investimenti sono previste diverse opere tra cui:

  • riasfaltatura di diversi tratti stradali;
  • rifacimento bagni sotto le tribune del campo sportivo Comunale Sabbadini;
  • acquisto lettiga sviluppabile per servizi cimiteriali;
  • centralino dell’Istituto Comprensivo;
  • sostituzione giochi aree verdi.

Per far fronte al minor gettito Statale è stato necessario, nostro malgrado e, restando in linea con quanto applicato anche dai Comuni limitrofi, adeguare le aliquote delle imposte comunali secondo il seguente schema:

TASI
aliquote al 3,3% con detrazioni a fasce a scalare per i fabbricati con rendita catastale fino a € 550,00, che come si evince dalla rappresentazione grafica sottostante, ha consentito un gettito comunque inferiore a quello dell’IMU prima casa riferito all’anno 2012.

grafico_bilancio

IMU
Le aliquote introdotte restano al di sotto dell’importo massimo applicabile, ed è stata introdotta un’aliquota agevolata per le abitazioni date in uso ai parenti di primo grado:

bilancio2014

Teniamo a sottolineare che l’amministrazione ha operato tutti i tagli possibili al fine di non applicare anche per l’anno in corso l’addizionale comunale IRPEF.
Siamo tra i pochi comuni che, ad oggi, non applicano la suddetta imposta.

0 likes no responses
1 2 3 4
L’app del Comune

Ricevi gli aggiornamenti pubblicati dall'Amministrazione del Comune di Campagnola Emilia direttamente sul tuo cellulare scaricando l'app City User: è gratis.

Scarica l'applicazione

Newsletter

Iscriviti alla newlsetter dei Democratici Insieme per Campagnola Emilia inserendo i tuoi dati.





Il tuo nome (obbligatorio)

La tua email (obbligatorio)