16/12/14 Blog

Slot free E-R

Il Comune di Campagnola Emilia aderisce alla campagna “Slot free E-R”. della Regione Emilia-Romagna.
Con tale campagna si intende prevenire e contrastare la diffusione del gioco patologico.

Il quadro della situazione italiana riguardo al gioco è alquanto drammatico: in Europa è dislocato il 34% del giocato mondiale e l’Italia è la prima nazione europea. Secondo i dati Eurispes nel gioco investe di più chi ha un reddito inferiore; giocano infatti il 47% degli indigenti, il 56% degli appartenenti al ceto medio-basso e il 66% dei disoccupati.

Gli italiani spendono circa 1.200 € pro-capite all’anno per i giochi legali con vincita in denaro (il 4,2% spende parecchie centinaia di euro al mese). Secondo l’ANCI, in Italia il 10% della popolazione gioca ad almeno 6 o più giochi e il 10% gioca più di tre volte alla settimana.
Il Consiglio Comunale di Campagnola Emilia, il 28/11/2013 aveva già aderito al “Manifesto dei Sindaci per la legalità contro il gioco d’azzardo”, impegnandosi a sostenere le iniziative per la prevenzione dalla dipendenza di questa patologia. L’11/03/14 la Regione Emilia Romagna delibera un Piano Integrato (2014/2016) all’interno del quale nasce l’iniziativa “Slot free E-R”che prevede l’assegnazione di un marchio da rilasciare ai commercianti che, pur avendone la possibilità, non intendano installare alcun tipo di gioco che possa portare a una dipendenza. L’Ufficio Commercio, previo controllo, assegnerà il logo “Slot free E-R” agli esercenti che ne faranno richiesta.

Il marchio ha innanzitutto una valenza etica in quanto testimonia che gli esercenti che lo espongono hanno aderito concretamente alla campagna di sensibilizzazione contro la diffusione del gioco d’azzardo. Il possesso e mantenimento del marchio sarà inoltre un requisito necessario per ottenere eventuali forme di valorizzazione e incentivazioni di carattere economico che Regione e Comune decidessero in futuro di praticare.

Per la giunta
Olivia Iside Caramaschi
Assessore al commercio e attività produttive

0 likes no responses
03/12/14 Blog

Il tuo Comune in tasca

Il Comune di Campagnola Emilia comunica direttamente sugli smartphone dei cittadini

Nell’ottica di una comunicazione più immediata delle Istituzioni nei confronti dei Cittadini, abbiamo ritenuto di adottare la App CityUser di Gastone CRM Italia, uno strumento di informazione che permette di notificare direttamente e in tempo reale sugli smartphone informazioni divise per argomento, in base alle preferenze del singolo Cittadino.

L’App è gratuita e disponibile sugli store iOS, Android e Windows Phone.

Gli argomenti di interesse, selezionabili dall’utente in base alle proprie preferenze, riguardano Allerta Meteo e Protezione Civile; Arte, Cultura e Spettacolo; Salute, Sport e Tempo Libero; senza dimenticare Scadenze, Tributi, e Viabilità.

La App permette di ricevere informazioni in tempo reale riguardo a situazioni di emergenza, viabilità, iniziative, attività ecc. che accadono nel territorio comunale. E’ già stata adottata con successo da altri comuni ad esempio Bastiglia (come strumento d’informazione durante l’alluvione del Gennaio 2014) ed è inoltre utilizzata dal Ministero della Salute per veicolare avvisi ed allarmi per la filiera alimentare.

Riteniamo che l’adozione di questo strumento sia un importante passo avanti nella comunicazione, utile a consentire una maggiore partecipazione della cittadinanza alle iniziative del territorio.

Il sindaco
Alessandro Santachiara

0 likes no responses
27/09/14 Blog

Intervista al sindaco Alessandro Santachiara

Presentazione (chi sei, quanti anni hai, la tua carriera politica)
Mi chiamo Alessandro e ho 29 anni, diplomato geometra presso l’istituto Einaudi di Correggio, successivamente ho iniziato gli studi di Ingegneria Civile presso la facoltà di Parma.

Mi sono appassionato alla politica alle Scuole Superiori dove per vari anni sono stato rappresentante di classe e successivamente iscrivendomi alla associazione politica Sinistra Giovanile (associazione giovanile dei Democratici di Sinistra) approdando successivamente all’interno del’innovativo progetto del Partito Democratico e la relativa associazione giovanile Giovani Democratici.

Sono stato Consigliere Comunale dal 2004 al 2014 e Assessore alle Politiche Giovanili, Associazionismo e Volontariato nella precedente Giunta, dal 2009 al 2014. Tra le tante cose che vorrei ricordare di questi anni c’è il progetto del WiFi pubblico in Piazza Roma e la ristrutturazione del Centro Giovani.

Sono un lettore atipico, appassionato di musica e di informatica.

Come ti senti adesso che è finito tutto nel migliore nei modi?
Carico di responsabilità e di aspettative, mi piace però pensare che come la campagna elettorale questo nuovo passaggio debba essere corale e condiviso il più possibile.

Quali sono i momenti della campagna elettorale secondo te più significativi?
Sicuramente tutti i confronti con i cittadini alla mattina al punto di ascolto e i due momenti di Open Space Technology presso l’aula Rodari, in quei momenti abbiamo toccato con mano la volontà di partecipazione alla vita del nostro territorio, poi gli spunti che arrivavano dai quartieri e per ultimo la serata finale con la cena nel parco, non ci aspettavamo così tante persone.

Hai qualche rammarico, nonostante la vittoria?
Mi sarebbe piaciuto avere ancora più tempo per potermi confrontare ulteriormente con i cittadini, ma per questo la porta del mio ufficio è sempre aperta.

C’è qualcosa che ti preoccupa di questa esperienza alle porte?
Certo, il non essere capito. Siamo nella società della comunicazione, dove le informazioni (anche distorte) arrivano con una velocità tale che con difficoltà si riesce a chiarire, ma stiamo lavorando anche per questo.

Cosa invece ti carica?
La fiducia ricevuta dai cittadini e la volontà di migliorare ulteriormente il nostro territorio con l’appoggio di tutte le persone che hanno contribuito e contribuiranno a questo percorso.

Cosa ne pensi del tuo Gruppo Consiliare?
È il giusto mix tra Consiglieri con esperienza e nuovi, sono convinto che sapranno affrontare questi anni con lo stesso spirito e impegno che hanno messo nella campagna elettorale.

Quali sono le difficoltà maggiori che secondo te i comuni si troveranno ad affrontare nei prossimi 5 anni?
Una differente fiscalità degli enti locali. Da quello che abbiamo avuto modo di capire l’approccio del governo centrale è quello di ridurre i trasferimenti agli enti locali compensando con la possibilità di nuove tributarie (la recente introduzione della TASI ne è un esempio).

Di sicuro questo spinge ad una continua revisione della spesa e non penalizzando gli alti standard dei servizi offerti ai cittadini.

A questo si aggiunge il vincolo del patto di stabilità che blocca la possibilità di fare investimenti, ormai necessari, tenendo bloccati in tesoreria nazionale denari del cittadini già accantonati per opere per il territorio (Piazza Roma, ristrutturazione Asilo Nido…)

Cosa ne pensi del rapporto tra governo centrale e amministrazioni locali? Quanto la politica del governo può influenzare quella dei comuni?
Tantissimo, mi auguro che il fatto che il Presidente del Consiglio provenga da un Comune sia il perno di un nuovo modo di vedere gli enti locali. In modo molto sereno vorrei dire che quello che i Comuni da sempre chiedono, non sono maggiori trasferimenti (anche se farebbero ovviamente molto comodo), ma di poter davvero utilizzare i contributi dei cittadini per fare investimenti al momento bloccati dal patto di stabilità (ribadendo che sono denari che vengono chiesti ai cittadini non potendo successivamente utilizzarli)

Qual è secondo te un punto di forza di Campagnola?
I suoi cittadini, l’orgoglio con cui vogliono vedere crescere il proprio territorio e l’impegno quotidiano in ogni attività volta in questa direzione.

Note finali / ringraziamenti
Nel ribadire nuovamente che la mia porta è aperta ad ogni contributo per il nostro territorio, vorrei ringraziare tutti i Cittadini che ci hanno riposto la loro fiducia, chi ci ha segnalato le proprie divergenze e tutte le persone che ad ogni livello hanno contribuito alla costruzione di questo progetto.

Intervista di Michele Bertoldi

0 likes no responses
L’app del Comune

Ricevi gli aggiornamenti pubblicati dall'Amministrazione del Comune di Campagnola Emilia direttamente sul tuo cellulare scaricando l'app City User: è gratis.

Scarica l'applicazione

Newsletter

Iscriviti alla newlsetter dei Democratici Insieme per Campagnola Emilia inserendo i tuoi dati.





Il tuo nome (obbligatorio)

La tua email (obbligatorio)